Prurito intimo: cos’è, come affrontarlo e come prevenirlo

Tutte le donne hanno affrontato almeno una volta nella vita il problema del prurito intimo, che può variare da leggermente fastidioso ad insopportabile, e può essere associato anche a bruciore intimo.

Il prurito intimo può avere diverse cause e può interessare sia la vulva (quando si tratta di un prurito intimo esterno) che la vagina (prurito intimo interno).

Per trattarlo efficacemente e in modo rapido sono disponibili medicinali di automedicazione, che si possono acquistare liberamente senza ricetta medica, come ad esempio la crema a base di Lidocaina con effetto anestetico locale, che calma rapidamente prurito e bruciore intimi e limita i danni da eccessivo grattamento, come le escoriazioni, in attesa di consultare il medico per scoprirne la causa e trattarla nel modo opportuno. Inoltre, è utilizzabile anche in concomitanza con terapie per vulvovaginiti associate a prurito.

Ma è possibile anche prevenirlo con prodotti a base di sostanze naturali, come l’avena prebiotica, che offrono un’azione preventiva al fine di aiutare a ridurre il rischio e la frequenza della comparsa del disturbo.

Vagisil, da sempre alleata della salute intima delle donne, ha sviluppato la Crema Intima 2-in-1 a base di avena prebiotica, specificatamente formulata per un uso quotidiano, rispettando la delicata area intima.

L'avena prebiotica, ottenuta per micronizzazione dell’avena sativa, disciolta in acqua deposita le fini particelle di cui è composta a formare una viscosa barriera che protegge la pelle dell’area intima da agenti irritanti. Il film protettivo è in grado di proteggere, nutrire e idratare pelle e mucose, ripristinando le normali condizioni di equilibrio.

Inoltre aiuta a rinforzare le naturali difese intime, grazie all’azione prebiotica che nutre e rinforza la microflora intima vaginale.

Qualora la causa del prurito richiedesse terapie e trattamenti prolungati, si può utilizzare Vagisil Crema Intima 2-in-1 per continuare a trovare sollievo dal prurito intimo grazie alle sue proprietà lenitive conferitegli dall’avena, da secoli utilizzata come ingrediente delle preparazioni cosmetiche per la cura della pelle.

Attenzione: i medicinali di automedicazione, comunemente chiamati farmaci da banco, sono medicinali con efficacia comprovata da anni di sperimentazione ed uso, quindi ben conosciuti e sicuri, e per usarli in piena tranquillità basta seguire semplici regole, come leggere attentamente il foglio illustrativo, attenersi alle dosi riportate, non protrarre il trattamento oltre quanto stabilito nel foglio illustrativo, rivolgersi al medico in situazioni particolari (per esempio gravidanza e allattamento) e consultare il farmacista in caso di dubbi.

È comunque importante tenere presente che anche i sintomi lievi possono essere segnale di qualcosa di più serio. Per questo non bisogna mai sottovalutarli, ed è opportuno rivolgersi al medico se il disturbo persiste o si aggrava.

Prurito intimo? Perché aspettare?

All’insorgere del sintomo puoi intervenire subito:

CAPIRE:
ALL’INSORGERE DEL FASTIDIO NIENTE PANICO. SE LO CONOSCI LO PUOI TRATTARE.

Il prurito intimo interno o esterno è un sintomo di un’infiammazione a livello della vagina, spesso associata anche ad una infiammazione della vulva. Le cause possono essere diverse e saperle riconoscere ti permette di intervenire subito.

TRATTARE:
PUOI TRATTARE CON UN RIMEDIO

Alcune cause sono molto comuni e derivano da comportamenti che possono essere corretti in breve tempo. Nel frattempo, all’insorgere del sintomo lo puoi affrontare in modo adatto e rapido, infatti puoi trattare il prurito applicando una crema anestetica topica.

CONOSCERE:
POSSONO BASTARE SEMPLICI ACCORGIMENTI PER EVITARE CHE RICAPITI.

Scoprire la causa del problema può aiutarti a prevenirlo. Inoltre, è possibile ridurre il rischio di recidive grazie a prodotti specifici per l’area intima dall’azione protettiva e lenitiva, come ad esempio creme intime a base di avena prebiotica.