Irritazione da sfregamento: cos’è e come affrontarla

L’irritazione da sfregamento è un problema piuttosto diffuso: secondo una recente indagine condotta su un campione di consumatrici, il problema dello sfregamento è uno dei primi quattro fastidi che tormentano le donne. In che cosa consiste questa irritazione? Nella maggior parte dei casi l’irritazione cutanea è dovuta allo sfregamento della pelle contro pelle o dall’attrito generato dal contatto della pelle con tessuti, biancheria intima e assorbenti o salva-slip. Anche le zone intime, quindi, possono essere coinvolte dal problema. In generale, le parti del corpo più soggette allo sfregamento sono sotto al seno o alle ascelle, a livello dei glutei o dell’interno coscia, e non solo. Esiste, infatti, anche l’irritazione intima da sfregamento, un problema che può colpire l’area vulvovaginale, ad esempio, a causa dello sfregamento contro assorbenti, salva-slip o biancheria intima.

Qualunque sia la causa, esistono prodotti appositamente studiati per combattere l’irritazione da sfregamento. Non stiamo parlando di rimedi aspecifici come idratanti, polveri, talchi o vaselina, ma di spray, creme e gel specificamente pensati per fronteggiare questo problema riducendo il rischio di un attrito eccessivo. Alcuni di questi prodotti svolgono la doppia funzione di prevenire e alleviare l’irritazione da sfregamento, creando una sottile barriera protettiva tra la pelle e la superficie di contatto, che limita le frizioni e rispetta la naturale traspirazione della pelle.

Vagisil Spray Anti-sfregamento, ad esempio, offre diversi vantaggi: maggiore praticità d’uso, una formulazione idrorepellente e allo stesso tempo emolliente, rapido assorbimento, lunga durata e un piacevole effetto seta. Inoltre può essere usato sia in maniera preventiva per evitare l’insorgere dell’irritazione da contatto, sia per alleviare il fastidio della pelle già irritata, favorendone la guarigione e prevenendo l’aggravarsi dell’irritazione.

La prevenzione è l’arma con cui agire per evitare di incorrere in spiacevoli irritazioni cutanee causate dallo sfregamento. Scopriamo quali strategie e accorgimenti adottare nella vita di tutti i giorni per arginare questo problema, e quali comportamenti, che ne favoriscono la comparsa, evitare.

CAUSA: Indumenti stretti e tessuti sintetici

In molti casi l’irritazione da sfregamento è dovuta all’attrito della pelle contro i tessuti di cui sono fatti gli indumenti indossati. Infatti così come alcuni filati impediscono un’adeguata traspirazione della pelle, altri possono aumentare l’attrito sulla pelle; il risultato è sempre lo stesso: indossarli può favorire la comparsa di una fastidiosa irritazione cutanea. Il problema può però essere anche un altro: gli indumenti (in particolare i pantaloni) possono essere troppo stretti. Anche indossando questi capi di abbigliamento l’attrito dei tessuti contro la pelle aumenta e, di conseguenza, aumenta anche il rischio di ritrovarsi alle prese con un’irritazione intima da sfregamento.

COME PREVENIRE: Preferire l’abbigliamento comodo e utilizzare biancheria in cotone

Il primo modo per combattere l’irritazione intima da sfregamento è evitare di indossare capi di abbigliamento troppo stretti che aumentano l’attrito tra la pelle e i tessuti, favorendo così un’irritazione cutanea. Allo stesso modo, biancheria in cotone e, più in generale, capi d’abbigliamento in fibre naturali e non troppo aderenti aiutano la pelle a traspirare, riducendo il rischio di sensibilizzare la pelle e renderla più vulnerabile nei confronti delle irritazioni da sfregamento.

CAUSA: Detersivi aggressivi

L’irritazione cutanea da sfregamento può dipendere anche dai residui di detersivo per il bucato presenti sui tessuti che entrano in contatto con la nostra pelle. L’irritazione tende a colpire soprattutto le aree in cui si crea una maggiore frizione tra la cute e i tessuti, e quando i detersivi sono troppo aggressivi.

COME PREVENIRE: Preferire detersivi delicati

Per questo motivo è meglio preferire detersivi per il bucato delicati e pensati appositamente per garantire la salute della pelle.

CAUSA: Depilazione

Nel periodo successivo alla depilazione, soprattutto nelle parti più delicate del corpo, la cute risulta essere più esposta e quindi anche più soggetta al problema dell’irritazione da sfregamento.

COME PREVENIRE: Usare prodotti specifici ad effetto barriera

Per proteggere la pelle resa più delicata dalla depilazione, si possono usare prodotti specifici ad effetto barriera che creano uno strato protettivo sulla pelle, riducendo così il rischio di irritazioni.

CAUSA: Attività sportiva

La pelle rappresenta la prima arma di difesa dell’organismo contro gli agenti aggressivi presenti nell’ambiente esterno. Nonostante ciò non si tratta di una struttura insensibile: i fattori che possono irritarla sono più di uno, incluso l’attrito. Il problema può riguardare anche chi fa sport. Ma quali sono gli sport più a rischio di irritazione cutanea?

Uno di questi è il jogging. Nel caso di questo sport molto popolare, la zona più esposta a rischi è il petto, in particolare i capezzoli; il problema ha addirittura un nome tutto suo: capezzolo del podista. In questo caso l’irritazione della pelle deriva dallo sfregamento degli indumenti contro il capezzolo. L’irritazione da sfregamento però, non colpisce solo chi corre: anche i ciclisti e chi frequenta la palestra possono ritrovarsi alle prese con un’irritazione cutanea, in particolare nella zona inguinale e sulle cosce, aree maggiormente sollecitate dallo sfregamento con l’abbigliamento.

COME PREVENIRE: Proteggere la pelle, limitando lo sfregamento con prodotti specifici

Esistono prodotti che aiutano a ridurre l’attrito formando una vera e propria barriera in grado di proteggere la pelle. In commercio si trovano spray, creme e gel in grado sia di prevenire che di alleviare un’irritazione da sfregamento già in atto.

CAUSA: Sovrappeso

Un indice di massa corporea (IMC o BMI, Body Mass Index) superiore a 25 (indicatore di una situazione di sovrappeso) è associato alla comparsa di irritazioni da sfregamento, soprattutto in zone come l’interno coscia, le ascelle e l’area sotto al seno, perché favorisce sia l’attrito pelle contro tessuti sia quello pelle contro pelle.

COME PREVENIRE: Ritrovare e mantenere il peso forma

Per questo mantenere il peso nella norma può aiutare a evitare le irritazioni della pelle causate da sfregamento dovuto all’attrito pelle contro pelle o pelle contro tessuti in zone critiche come l’interno coscia.